Come essere in pace con se stessi - il secondo chakra!

Ho fatto una premessa pretenziosa? Tranquilla, ho intenzione di mantenerla!

Se non hai letto il primo articolo clicca qui!

Ora proseguiamo questo viaggio verso il tuo benessere e, se lo vorrai, il tuo cambiamento.

Quello che vedi a destra è il secondo Chakra “Svadhisthana”, corrisponde allo stadio di evoluzione in cui l’umanità comincia ad aggregarsi in piccoli clan o nuclei, ed è la chiave per essere in pace con se stessi!

Governa il desiderio di vita e l’istinto sessuale ed è la sede:

– Dell’energia vitale che fa da motore a tutte le attività umane

– Dell’energia sessuale che è potere di

creazione e di autoguarigione.

Sul piano fisico controlla le funzioni degli organi sessuali, si trova nell’area del plesso pelvico in corrispondenza degli organi genitali ed è di colore rosso chiaro. In quest’area è contenuta la memoria del tuo bambino interiore: tutto ciò che ha vissuto, le sue emozioni, la sua paura e la sua gioia.

“E fin qui è tutto chiaro ma come può aiutarmi il secondo chakra? Io non credo in queste cose”

È questo che stai pensando? Ti comprendo, ma non te ne parlerei se la scienza e la psicologia non avessero evidenziato più volte gli enormi benefici della meditazione, provare per credere!

Ecco a cosa andiamo incontro portando la nostra consapevolezza profondamente sul nostro primo e secondo chakra. Passiamo attraverso 3 livelli:

Al primo livello, quello più vicino alla nostra memoria, incontriamo lo spirito bambino, cioè le sensazioni fisiche e le emozioni del bambino che siamo stati e che è ancora presente in ognuno di noi. Lavorando su questo livello puoi guarire il tuo bambino interiore.

Al secondo livello troviamo lo spirito animale, ossia la forza, la vitalità e l’aggressività tipiche della nostra eredità animale, tutti aspetti temuti e quindi repressi. Lavorando su questi livelli puoi imparare ad amare questi aspetti di te e liberarti dal marchio di negatività che è stato dato loro.

Mentre al terzo livello troviamo lo spirito primitivo, cioè l’istinto di sopravvivenza e la paura di non sopravvivere, oltre alla nostra fame primordiale

Queste paure che sembrano così lontane, sono ancora presenti in noi, ma sono sommerse, si manifestano in molti modi, per esempio come desiderio di accumulare, accaparrare denaro e di possedere una persona.

Lavorando su questi livelli puoi diventare consapevole delle tue paure e non essere più dominata, ed ecco a te come essere in pace con se stessi!

Che tu ci creda o no ho provato queste cose su me stessa ed hanno avuto un grande impatto su di me. Il benessere è da sempre alla base della bellezza e della felicità, scopri l’estetica e prenditi cura di te semplicemente cliccando qua: Sei Donna!

Ricorda: Sei Donna non ti lascia da sola!

Call Now Button071206354